Logo del Parco
Parco Naturale Regionale
Aveto
Condividi
Home » Natura e Territorio » Area Protetta

Il Parco

  • Superficie: Parco Naturale 3018 ha, così suddivisi:                                                 
    • Riserva generale orientata (RGO) 1340 ha
    • Aree di protezione (AP) 1606 ha
    • Aree di sviluppo (AS) 45 ha
    • Monumento naturale (MN) 27 ha
    • Area contigua 1343 ha

Il Parco dell'Aveto, situato nell'entroterra del Tigullio, tutela una delle zone più belle e significative dell'Appennino Ligure. Il territorio protetto, poco più di 3000 ettari, interessa tre valli, la Val d'Aveto, la Val Graveglia e la Valle Sturla, che presentano ciascuna caratteri peculiari: paesaggi di alta montagna, pascoli ed estese faggete in Val d'Aveto; prati pascolati, castagneti, noccioleti, orti e uliveti in Valle Sturla e un paesaggio rurale ben conservato a uliveti e vigneti e, soprattutto, una grande varietà di rocce e minerali, e quindi di cave e miniere, in Val Graveglia.

Il Parco comprende le principali cime di questa porzione di Appennino: il Monte Penna (1735 m), dal profilo caratteristico, la vetta più elevata del Parco; il Monte Aiona (1701 m), caratterizzato da estesi pascoli sul versante tirrenico e foreste di faggio su quello padano; i monti Zatta (1404 m) e Ramaceto (1345 m), entrambi dalla caratteristica forma ad anfiteatro, a strati arenacei nudi nel versante meridionale e ricoperti da folte faggete in quello settentrionale.
Il Parco presenta una notevole ricchezza geologica, floristica e faunistica, tanto da costituire uno dei distretti maggiormente ricchi in biodiversità di tutta la Liguria.
Grazie alla sua particolare posizione, inoltre, offre in ogni stagione opportunità diverse per chi lo voglia visitare; è quindi meta particolarmente ricca di fascino per gli appassionati di ambiente e di montagna. Sono numerose infatti le attività del tempo libero e sportive che vi si possono praticare, grazie al ricchissimo patrimonio escursionistico, costituito da una fitta rete di sentieri percorribili a piedi, in mountain bike o a cavallo e, in inverno, con le racchette da neve o con gli sci da fondo. Nel comprensorio del Parco è inoltre possibile affrontare la discesa in canoa di alcuni tratti di fiume o di torrenti, praticare il torrentismo grazie ad alcuni itinerari attrezzati ed effettuare arrampicate su spettacolari palestre di roccia.
Ma il Parco non è solo natura e sport: numerosi sono gli antichi borghi rurali, gli edifici religiosi e civili, i manufatti che meritano una visita, mentre una gita nel Parco è sempre un'occasione per gustare e apprezzare i numerosi e saporiti prodotti tipici.

Certificazione Ambientale ISO 14001
© 2022 - Parco Naturale Regionale dell'Aveto
via Marré, 75a - 16041 Borzonasca (GE)
Tel 0185/340311
Fax 0185/343020 - Email: info@parcoaveto.it
Posta certificata
PagoPA