Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale Regionale dell'Aveto

www.parcoaveto.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Pan Martin

Pan Martin
Pan Martin

Luogo di produzione:
Val Graveglia e Valle Sturla

Curiosità: Questo tipo di pane scuro, di tradizione domestica, prese il nome di Pan Martìn probabilmente dal giorno di S. Martino, 11 novembre, quando era pronta la farina di castagna. Le castagne, secche e battute, a dorso di mulo giungevano al mulino che generalmente sorgeva tra le gole di un torrente, per meglio sfruttare la forza dell'acqua necessaria al movimento della ruota. Era consuetudine lasciare al mugnaio, come compenso per il lavoro di trasformazione, una parte della produzione di farina e il resto si portava a casa dove veniva conservata con cura nei sacchi e nel bancà, bancale (madia).

Caratteristiche del prodotto: Pane dal caratteristico colore scuro e dall'aroma delicatamente dolce che gli viene conferito dalla presenza della farina di castagne nella miscela di preparazione.

Ingredienti: Farina di castagne, farina di grano, acqua, sale, lievito.

  • Lavorazione: Unire gli ingredienti ed impastarli bene, lasciare ripose il prodotto ottenuto per 45 minuti.
    Il pan Martìn viene cotto sotto il testo già caldo su un letto di foglie di castagno per un'ora e mezza.
    Il Pan Martìn è ottimo consumato caldo insieme al latte, ai formaggi e ai salumi dell'entroterra.
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2021 - Ente Parco dell'Aveto - p. iva 01109990992